Logistica

Nel settore petrolifero, l’insieme delle infrastrutture necessarie allo stoccaggio e al successivo trasferimento alla fase di distribuzione dei prodotti petroliferi si colloca nell’ambito dei servizi di logistica.

In sostanza, si può dire che la logistica è l’anello di transizione tra la raffinazione e la distribuzione  che permette di trasportare i prodotti da un luogo all’altro nei tempi previsti, in modo efficiente e al minor costo possibile, e comprende la gestione dei processi di scambio dei relativi dati e delle relative informazioni.

I servizi di logistica consistono nelle attività di deposito e trasporto.

I Depositi
In Italia sono presenti poco più di 100 depositi di capacità superiore a 3.000 mc e oltre 15.000 depositi di capacità inferiore, e possono essere così classificati:

  • Per tipologia di infrastruttura;
  • Sulla base della posizione fiscale dei prodotti stoccati;
  • Per rilevanza strategica.

Per saperne di più leggi La Normativa 

Il  trasporto, si articola in due fasi:

Il Trasporto Primario, che viene utilizzato per trasferire il prodotto dalle raffinerie e/o dai depositi costieri ai depositi interni e che avviene via mare o via oleodotto. Una rete di oleodotti per il trasporto di greggio e di prodotti finiti copre tutto il territorio nazionale.

Il Trasporto Secondario, che consiste nella distribuzione dei prodotti dai depositi al consumatore finale attraverso le strutture commerciali e viene effettuata in larga misura – circa il 65% – con trasporti su strada.

La movimentazione su strada interessa i prodotti destinati al rifornimento degli impianti di distribuzione dei carburanti, della rete stradale e di quella autostradale, e i prodotti destinati ai consumi a usi civili (condomini, ospedali, scuole).
Per il trasporto su strada, le società petrolifere si servono prevalentemente di aziende terze.

Per saperne di più leggi La Normativa