Piazzale Luigi Sturzo 31Roma, 00144
Telefono 06.5423651Fax 06.59602920

Giorno: 15 Novembre 2018

2 posts

Roma, 15 novembre 2018

Stando ai dati provvisori della rilevazione MISE odierna si rileva quanto segue:

MESE DI OTTOBRE 2018                                             

  • I consumi petroliferi italiani sono ammontati a 5,3 milioni di tonnellate, con un incremento pari al 4,5% (+232.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2017.
    • I consumi di carburanti autotrazione (benzina+gasolio) sono risultati pari a circa 2,7 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 2,1 milioni di gasolio, con un incremento del 4,8% (+124.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2017. Nel confronto occorre tenere conto che il mese di ottobre 2018 ha avuto un giorno lavorativo in più rispetto al 2017 e che nel 2018 è stato ampliato il campione della rilevazione.

In particolare:

  • la benzina totale ha mostrato un incremento del 2,6% (+16.000 tonnellate) con un incremento della benzina venduta sulla rete del 2,3% rispetto a ottobre 2017;
  • il gasolio autotrazione evidenzia un incremento del 5,4% (+108.000 tonnellate) con un incremento del gasolio venduto sulla rete del 6,1% rispetto a ottobre 2017.
  • Da segnalare la performance positiva dei bitumi che, da un quadrimestre, hanno invertito un trend per lungo tempo negativo.

Si ricorda che nel mese di ottobre le immatricolazioni di autovetture nuove hanno subito un calo del 7,3%. Quelle diesel hanno rappresentato il 43,7% del totale (era il 55,1% a ottobre 2017), mentre quelle a benzina il 42% (era il 31,7% a ottobre 2017).

Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato il peso del Gpl è stato del 7,1%, quello delle ibride del 6,0%, quello del metano dello 0,8% e le elettriche dello 0,4%.

PRIMI DIECI MESI 2018

  • I consumi petroliferi italiani sono stati pari a 50,6 milioni di tonnellate, con un incremento del 3,5% (+1.729.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2017.
  • I consumi di carburanti autotrazione (benzina + gasolio), sono stati pari a circa 26,2 milioni di tonnellate, con un incremento del 2,7% (+678.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2017. Tali dati sono ancora provvisori essendo consolidati solo i primi sette mesi dell’anno.

In particolare:

  • la benzina totale nel periodo considerato ha mostrato una flessione dello 0,3% (-19.000 tonnellate) con un calo della benzina venduta sulla rete dello 0,1%;
  • il gasolio autotrazione totale segna un aumento del 3,6% (+697.000 tonnellate) con un incremento del gasolio venduto sulla rete del +2,7%.
  • Da segnalare il trend in continua crescita del carboturbo (jet fuel) che, rispetto allo stesso periodo del 2017, cresce del 8,3%.

Si ricorda che nei primi dieci mesi le immatricolazioni di autovetture nuove sono risultate in calo del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2017, con quelle diesel a coprire il 52,2% del totale (era il 56,5% nei primi dieci mesi del 2017) e quelle a benzina il 34,5%.

Le auto ibride hanno coperto il 4,4% delle nuove immatricolazioni, quelle alimentate a GPL il 6,5%, quelle a metano il 2,1% e le elettriche lo 0,3%.

pdf
DOWNLOAD 2018.11.15 Comunicato Consumi petroliferi ottobre 2018

Mantova, 15 novembre 2018 – Si è tenuto oggi, presso la Prefettura di Mantova, il corso di aggiornamento professionale destinato alle Forze di Polizia, Vigili del fuoco e Comuni interessati, dedicato al tema degli attacchi agli oleodotti, un fenomeno che si è manifestato a partire dal 2016 su tutto il territorio nazionale e che ha richiesto un forte impegno di operatori e Istituzioni nell’individuare strumenti in grado di contrastarlo.

Il corso, dal titolo “Il fenomeno degli attacchi agli oleodotti: partenariato pubblico-privato per la prevenzione e il contrasto“, giunto al suo terzo appuntamento dopo quelli di Milano e Roma/Latina (16 maggio e 14 settembre), è stato organizzato dalla Prefettura di Mantova in collaborazione con Unione Petrolifera, con l’obiettivo di promuovere una costante condivisione delle informazioni tra gli operatori del settore e le Amministrazioni preposte al fine di ampliare la conoscenza di un fenomeno criminoso di notevole impatto sul territorio, soprattutto laddove è più alto il rischio di attacchi illegali alle condutture di idrocarburi.

“Per noi si tratta di motivo di grande orgoglio poter condividere anche con la Prefettura di Mantova, l’esperienza di Milano e poi di Roma/Latina – ha commentato il Presidente di Unione Petrolifera, Claudio Spinaci – perché ritengo che su questi temi sia fondamentale la sinergia con le Istituzioni al fine di ottenere risultati concreti nella lotta all’illegalità nel nostro settore, che è sempre più esposto a fenomeni criminali che cambiano continuamente modus operandi. Quanto fatto sinora – ha concluso – dimostra che questa collaborazione è un modello vincente che funziona e che ha già dato i suoi frutti considerato che il numero degli attacchi è diminuito in modo evidente passando dai 158 furti del 2015 agli 8 del 2017 e del 2018”.

pdf
DOWNLOAD 2018.11.15 Comunicato congiunto UP- Prefettura Mantova su 3° corso di aggiornamento attacchi oleodotti