Piazzale Luigi Sturzo 31Roma, 00144
Telefono 06.5423651Fax 06.59602920

Categoria: 2016

20 posts

 

Roma, 15 dicembre 2016 – Stando a dati ancora provvisori, nel mese di novembre 2016 i consumi petroliferi italiani sono ammontati a circa 5,0 milioni di tonnellate, con un incremento pari allo 0,7% (+ 35.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di novembre è risultata pari a circa 2,5 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un incremento dell’1,4% (+ 34.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

I prodotti autotrazione, a parità di giorni di consegna, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un decremento del 3,6% (-22.000 tonnellate) rispetto a novembre 2015, e il gasolio autotrazione un incremento del 3,0% (+56.000 tonnellate).

Le vendite sulla rete di benzina e gasolio nel mese di novembre hanno segnato rispettivamente un decremento del 3,9% e un aumento dell’1,7%.

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate dell’8,3%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 58,9% del totale (era il 57,2% nel novembre 2015), mentre quelle di benzina il 30,7%.

Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato, il peso delle ibride sale al 2,4%, quello delle elettriche è fermo da diversi mesi allo 0,1%, mentre quello del GPL e quello del metano risalgono rispettivamente al 5,7% e al 2,2%.

Nei primi undici mesi del 2016 i consumi sono stati invece pari a circa 54,4 milioni di tonnellate, con un decremento dello 0,7% (-358.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2015.

La benzina, nel periodo considerato, ha mostrato una flessione del 2,5% (-176.000 tonnellate), e il gasolio una lieve crescita dello 0,2% (+ 40.000 tonnellate).

Nei primi undici mesi del 2016 la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), pari a circa 28,2 milioni di tonnellate, evidenzia un decremento dello 0,5% (-136.000 tonnellate).

Nello stesso periodo, le vendite sulla rete hanno segnato per la benzina un calo del 2,2% mentre per il gasolio un incremento dell’1,6%.

Nello stesso periodo le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita del 16,0%, con quelle diesel a coprire il 56,9% del totale, mentre quelle di benzina il 33,0% (2 punti in più rispetto all’anno precedente).

Le auto ibride hanno coperto il 2,1% delle nuove immatricolazioni, le elettriche si confermano allo 0,1%, così come quelle alimentate a GPL e a metano al 5,5% e al 2,4%.

pdf
DOWNLOAD 2016.12.15 Comunicato consumi petroliferi novembre 2016

Roma, 14 dicembre 2016 – La Giunta dell’Unione Petrolifera nella riunione di ieri ha nominato quale nuovo Direttore Generale dell’Associazione la Dott.ssa Marina Barbanti, che assumerà l’incarico a decorrere dal prossimo mese di gennaio 2017.

Marina Barbanti, che attualmente ricopre la carica di Responsabile dell’Ufficio rapporti economici di UP, nonché di Vice Direttore, succede al Dott. Pietro De Simone che ricopriva questo ruolo dal 1997, dopo una carriera tutta sviluppata all’interno dell’Unione Petrolifera.

De Simone manterrà ancora per un breve periodo di tempo un rapporto di collaborazione con la Presidenza per assicurare il normale passaggio di consegne e per continuare a prestare la sua assistenza e il suo supporto all’Associazione, in una fase particolarmente difficile per il settore.

La Giunta ha espresso un caloroso apprezzamento per il lavoro svolto dal Dott. De Simone ed ha manifestato il più affettuoso augurio di buon lavoro alla Dott.ssa Barbanti che assume la carica in assoluta continuità con il suo predecessore.

pdf
DOWNLOAD 2016.12.14 Comunicato nomina Barbanti Direttore Generale UP

Roma, 16 novembre 2016 – Stando a dati ancora provvisori, nel mese di ottobre 2016 i consumi petroliferi italiani sono ammontati a circa 4,9 milioni di tonnellate, con un decremento pari al 3,3% (-168.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di ottobre è risultata pari a circa 2,5 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un decremento del 4,5% (-120.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

I prodotti autotrazione, con un giorno di consegna in meno, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un decremento del 5,6% (-37.000 tonnellate) rispetto ad ottobre 2015, e il gasolio autotrazione del 4,1% (-83.000 tonnellate).

Le vendite sulla rete di benzina e gasolio nel mese di ottobre hanno segnato rispettivamente un decremento del 5,9% e del 2,1%.

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 9,8%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 58,3% del totale (era il 55,3% nell’ottobre 2015), mentre quelle di benzina il 31,5%.

Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato, il peso delle ibride si è assestato al 2,3%, delle elettriche è fermo da diversi mesi allo 0,1%, mentre quello del GPL e del metano rispettivamente al 5,6% e al 2,1%.

Nei primi dieci mesi del 2016 i consumi sono stati invece pari a circa 49,4 milioni di tonnellate, con un decremento dello 0,7% (-369.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2015.

La benzina, nel periodo considerato, ha mostrato una flessione del 2,4% (-156.000 tonnellate), e il gasolio dello 0,1% (-26.000 tonnellate).

Nei primi dieci mesi del 2016 la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), pari a circa 25,7 milioni di tonnellate, evidenzia un decremento dello 0,7% (-182.000 tonnellate).

Nello stesso periodo, le vendite sulla rete hanno segnato per la benzina un calo del 2,1% mentre per il gasolio un incremento dell’1,6%.

Nello stesso periodo le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita del 16,7%, con quelle diesel a coprire il 56,8% del totale, mentre quelle di benzina il 33,2% (2 punti in più rispetto all’anno precedente).

Le auto ibride hanno coperto il 2% delle nuove immatricolazioni, le elettriche si confermano allo 0,1%, così come quelle alimentate a GPL e a metano al 5,5% e al 2,4%.

 
DOWNLOAD  2016.11.16 Comunicato consumi petroliferi ottobre 2016pdf

Roma, 18 ottobre 2016 – Stando a dati ancora provvisori, nel mese di settembre 2016 i consumi petroliferi italiani sono ammontati a circa 5,2 milioni di tonnellate, con un incremento pari all’1,4% (+73.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di settembre è risultata pari a circa 2,7 milioni di tonnellate, di cui 0,7 milioni di benzina e 2 milioni di gasolio, con un incremento del 2,8% (+75.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

I prodotti autotrazione, a parità di giorni di consegna, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un decremento dell’1,5% (-10.000 tonnellate) rispetto a settembre 2015, mentre il gasolio autotrazione un incremento del 4,3% (+85.000 tonnellate).

Le vendite sulla rete di benzina e gasolio nel mese di settembre hanno segnato rispettivamente un decremento dell’1,2% e un incremento del 3,9%.

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 17,5%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 57% del totale (era il 53,6% nel settembre 2015), mentre quelle di benzina il 32,9%.

Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato, il peso delle ibride è salito al 2,5%, delle elettriche è fermo da diversi mesi allo 0,1%, mentre quello del GPL e del metano è sceso rispettivamente al 5,3% e al 2,1%.

Nei primi nove mesi del 2016 i consumi sono stati invece pari a circa 44,4 milioni di tonnellate, con un decremento dello 0,4% (-193.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2015.

La benzina, nel periodo considerato, ha mostrato una flessione del 2% (-118.000 tonnellate), il gasolio un incremento dello 0,3% (+50.000 tonnellate).

Nei primi nove mesi del 2016 la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), pari a circa 23,1 milioni di tonnellate, evidenzia un decremento dello 0,3% (-68.000 tonnellate).

Nei primi nove mesi del 2016 le vendite sulla rete hanno segnato per la benzina un calo dell’1,6% mentre per il gasolio un incremento del 2%.

Nello stesso periodo le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita del 17,4%, con quelle diesel a coprire il 56,9% del totale, mentre quelle di benzina il 33,1% (2 punti in più rispetto all’anno precedente).

Nei primi nove mesi del 2016, le auto ibride hanno coperto il 2% delle nuove immatricolazioni, le elettriche si confermano allo 0,1%, quelle alimentate a GPL e a metano sono scese rispettivamente al 5,5% e al 2,4%.

 

pdf  DOWNLOAD 2016.10.18 Comunicato consumi petroliferi settembre 2016

Roma, 20 settembre 2016 Anche quest’anno, in occasione della cerimonia di apertura della decima edizione del Salone RemTech Expo 2016, che si terrà dal 21 al 23 settembre a Ferrara, Unione Petrolifera premierà uno dei vincitori dei “Premi RemTech 2016 per le migliori tesi di dottorato”.

Quest’anno, nello specifico, il premio (€ 2.000) è stato assegnato al Dott. Giuseppe D’Errico (Università Politecnica delle Marche – Ancona) con la tesi “Multidisciplinary approach for Ecological Risk Assessment (ERA): practical models”.

La consegna del premio avverrà mercoledì 21 settembre nell’ambito del convegno di apertura dedicato alla bonifica dei siti inquinati.

Con questo premio, per l’ottavo anno consecutivo, Unione Petrolifera conferma il suo sostegno alla formazione di nuove figure professionali nel settore della tutela dell’ambiente e riqualificazione del territorio.

pdf DOWNLOAD 2016.09.21 Comunicato Premi RemTech

Roma, 14 settembre 2016 – Stando a dati ancora provvisori, nel mese di agosto 2016 i consumi petroliferi italiani sono ammontati a circa 5,1 milioni di tonnellate, con un incremento pari allo 0,9% (+43.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di agosto è risultata pari a circa 2,6 milioni di tonnellate, di cui 0,7 milioni di benzina e 1,9 milioni di gasolio, con un incremento del 4,1% (+103.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

I prodotti autotrazione, con un giorno di consegna in più, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un incremento del 3,6% (+24.000 tonnellate) rispetto ad agosto 2015, mentre il gasolio autotrazione del 4,3% (+79.000 tonnellate).

Le vendite sulla rete di benzina e gasolio nel mese di agosto hanno segnato rispettivamente un incremento del 3,2% e del 4,8%.

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 20,2%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 58,7% del totale (era il 56% nell’agosto 2015), mentre quelle di benzina il 30,9%.

Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato, il peso delle ibride è salito al 2,1%, delle elettriche è fermo da diversi mesi allo 0,1%, mentre quello del GPL e del metano è sceso rispettivamente al 6% e al 2,2%.

Nei primi otto mesi del 2016 i consumi sono stati invece pari a circa 39,4 milioni di tonnellate, con un decremento dello 0,3% (-124.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2015.

La benzina, nel periodo considerato, ha mostrato una flessione del 2% (-105.000 tonnellate), il gasolio dello 0,2% (-28.000 tonnellate).

Nei primi otto mesi del 2016 la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), pari a circa 20,4 milioni di tonnellate, evidenzia un decremento dello 0,6% (-133.000 tonnellate).

Nei primi otto mesi del 2016 le vendite sulla rete hanno segnato per la benzina un calo dell’1,5% mentre per il gasolio un incremento dell’1,8%.

Nello stesso periodo le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita del 17,4%, con quelle diesel a coprire il 56% del totale, mentre quelle di benzina il 33,4% (quasi 3 punti in più rispetto all’anno precedente).

Nei primi otto mesi del 2016, le auto ibride hanno coperto l’1,9% delle nuove immatricolazioni, le elettriche si confermano allo 0,1%, quelle alimentate a GPL e a metano sono scese rispettivamente al 5,5% e al 2,5%.

pdf
DOWNLOAD 2016.09.14 Comunicato consumi petroliferi agosto 2016

Roma, 25 agosto 2016 – Stando a dati ancora provvisori, nel mese di luglio 2016 i consumi petroliferi italiani sono ammontati a circa 5,3 milioni di tonnellate, con un decremento pari al 5,8% (-325.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di luglio è risultata pari a circa 2,7 milioni di tonnellate, di cui 0,7 milioni di tonnellate di benzina e 2 milioni di gasolio, con un decremento del 7,6% (-226.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2015.

I prodotti autotrazione, con ben due giorni di consegna in meno, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un decremento dell’8,3% (-63.000 tonnellate) rispetto a luglio 2015, mentre il gasolio autotrazione del 7,4% (-163.000 tonnellate).

Le vendite sulla rete di benzina e gasolio nel mese di luglio hanno segnato rispettivamente un decremento dell’8,4% e del 4,8%; se valutati a parità di giorni di consegna i carburanti avrebbero registrato una variazione positiva (+0,3% la benzina e +4,3% il gasolio).

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 2,9%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 58,7% del totale (era il 53,7% nel luglio 2015), mentre quelle di benzina il 31,5%.

Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato, il peso delle ibride è stato pari all’1,9%, mentre quello delle elettriche allo 0,1%.

Nei primi sette mesi del 2016 i consumi sono stati invece pari a circa 34,4 milioni di tonnellate, con un decremento dello 0,2% (-57.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2015.

La benzina, nel periodo considerato, ha mostrato una flessione del 2,9%
(-130.000 tonnellate), il gasolio un decremento dello 0,9% (-118.000 tonnellate).

Nei primi sette mesi del 2016 la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), pari a circa 17,8 milioni di tonnellate, evidenzia un decremento dello 1,4% (-248.000 tonnellate).

Nei primi sette mesi del 2016 le vendite sulla rete hanno segnato per la benzina un decremento del 2,0% e per il gasolio un incremento dell’1,4%.

Nello stesso periodo le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita del 17,1%, con quelle diesel a coprire il 53,7% del totale, mentre quelle di benzina il 33,6% (quasi 3 punti in più rispetto all’anno precedente).

Nei primi sette mesi del 2016, le auto ibride si confermano all’1,9% delle nuove immatricolazioni, mentre le elettriche allo 0,1%.

pdf DOWNLOAD 2016.08.25 Comunicato consumi petroliferi luglio 2016

Roma, 28 luglio 2016 – Si allarga anche alle Associazioni dei gestori (Faib, Fegica, Figisc) il tavolo permanente congiunto Unione Petrolifera ‐ Assopetroli di contrasto al fenomeno dell’illegalità, istituito nel dicembre 2015.

La prima riunione del tavolo si è tenuta ieri a Roma, presso la sede dell’Unione Petrolifera, finalizzata ad individuare, in questa nuova fase, le aree di rischio pertinenti le attività a valle della filiera, ossia la distribuzione finale, ed elaborare possibili soluzioni da proporre alle Istituzioni competenti.

Il tutto con l’obiettivo di porre un argine ad un fenomeno in preoccupante crescita, nell’interesse non solo del settore, ma anche di quello più generale del Paese e dei consumatori.

 

pdf DOWNLOAD 2016.07.28 Comunicato congiunto su Illegalità