Roma, 31 marzo 2015  ‐ Nessun salasso sui prezzi dei carburanti in vista delle festività pasquali, come si legge oggi su alcuni quotidiani.

Gli aumenti registrati lo scorso fine settimana, legati alla forte impennata dei prezzi internazionali sia del greggio che dei prodotti raffinati per le crescenti tensioni geopolitiche, stanno infatti già rientrando in linea con gli andamenti di questi ultimi giorni.

Ciò peraltro è evidenziato dal cosiddetto “prezzo Italia” rilevato oggi dal Ministero dello Sviluppo economico, che rappresenta l’unico riferimento ufficiale, e lo stacco del prezzo industriale (al netto delle tasse) rispetto alla media dell’area euro che in questi primi mesi del 2015 in media si è attestato al di sotto dei 2 centesimi.

pdf
DOWNLOAD 
Comunicato UP su andamento prezzi carburanti